Jorge de Agujar. “Carta del Mediterraneo e coste occidentali di Africa ed Europa”. 1492.

University of Yale, New Haven, USA.

 Navigatore e cartografo portoghese Jorge de Agujar  (XV°XVI° secolo). Carta del Mediterraneo e coste occidentali di Africa ed Europa. 1492.   Cm.  103 x77

Importante perché risulta essere il primo portolano   portoghese e perché porta la seguente dicitura “Jorge de Agujar mi ha fatto a Lisbona nell’anno di Nostro Signore Gesù Cristo 1492”, tanto da poter identificare  l’autore.

La mappa è disegnata completamente a mano e terminata nell’anno in cui Cristoforo Colombo attraversò l’Atlantico.  

L’area rappresentata è molto estesa  per quei tempi, va da 5° a 55° Nord e da  27° Ovest a 41° Est. A nord abbiamo il Firth of Forth di Edimburgo. A sud il fiume Volta nel Ghana,. A ovest le Azzorre in pieno Atlantico,. A est il mar Rosso, Gerusalemme  e la zona del Caucaso.  I contorni delle coste europee e africane sono sorprendenti perché sovrapposti alle carte odierne  sfiorano la precisione.

La carta si trova alla Beinecke Rare Book and Manuscript Library, University of Yale, New Haven,USA.

La Beinecke Rare Book and Manuscript Library è la sezione della biblioteca dell’Università Yale che raccoglie i manoscritti e i libri rari e antichi, situata a New Haven, in Connecticut.

——————————————-

Qui una riproduzione della carta

A sinistra si legge la sua firma ” Jorge d’Agujar me fez”.

Jorge-Aguiar-1492-DOC-1024x792

————————————————————-

Particolare con la “Rosa dei venti”Jorge-Aguiar-1492-DOC-1024x792  Jorge-Aguiar-Rosa-dei-venti

————————————————-

Le mitiche isole  dell’Atlantico  vengono disegnate in proporzioni e posizioni  normali e sono facilmente identificabili con le Azzorre, Madeira e le Canarie.

Jorge-Aguiar-1492-DOC-1024x792  Jorge-Aguiar-Rosa-dei-venti  Jorge_Aguiar-Azzorre-1024x745

————————————————

Particolare della carta con la penisola Iberica.Jorge-Aguiar-1492-DOC-1024x792  Jorge-Aguiar-Rosa-dei-venti  Jorge_Aguiar-Azzorre-1024x745  Jorge-mapamundi-jorge-aguiar-1492-2

—————————————————————

About Bruno Aloi 718 Articoli
Bruno Aloi. Nato a Genova nel 1941, si diploma nel 1960 presso l'Istituto Tecnico Nautico San Giorgio di Genova. Nel 1966 consegue il titolo professionale di Capitano di Lungo Corso. Laureato in Lettere con la tesi "I Liguri nella Gallia meridionale". Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative (corsi di sopravvivenza, mezzi di salvataggio, antincendio di base ed avanzato, corso superiore radar, familiarizzazione navi chimiche, ) fino all'abilitazione a comandante Certificazione S.T.C.W. 1978/95 rilasciato il 28/1/2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi come presidente del Gruppo Grotte Borgio Verezzi. Nell'ambito delle esplorazioni ipogee visita il Marocco, l'Algeria e la Siria su invito del Ministro del Turismo Siriano. Socio onorario dello Speleo Club de l'Aude et de l'Ariège (Francia). In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove nel 1986 la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Premio Regionale Ligure 1987. Premio "Gente di Mare" 2002. Viareggio. Socio onorario della Società Nazionale di Salvamento. Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria contibuendo al gemellaggio della città di Genova con la città di Latakia (l'antica Laodicea). Giornalista pubblicista dal 14/6/1989 iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti Roma Tessera N. 170551.. Presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento