Atto notarile del 31 ottobre 1470. Cristoforo Colombo maggiore di anni diciannove.

Atto del notaro Nicolò Raggio. Sala Colombiana Archivio di Stato di Genova

Sala Colombiana dell’Archivio di Stato di Genova.

Atto del notaro Nicolò Raggio  (filza 2^, anno 1470, n.905), rogato in Genova il 31 ottobre 1470. Dimensioni mm. 295x 211.

Dall’atto risulta che Cristoforo Colombo  al 31 ottobre 1470 aveva già compiuto 19 anni e pertanto era nato nel 1451 , prima del 31 ottobre.

————————————— 

Foglio Unico (recto)

ATTO-NOTARILE-DOC-1

Foglio Unico (verso)

ATTO-NOTARILE-DOC-2

———————————————————————

Foglio Unico (recto). Colonna  1 , righe 2-15

……… Cristofforus de Columbo filius Dominici, maior annis decem novem, et in presentia, autocritate, consilio et consensu dicti Dominici eius patris presentis et autorizantis, sponte et ex eius certa scientia et non per aliquem errorem iuris vel facti, confessus fuit et in veritate publice recognovit Petro Belexio de Portu Mauricio, filio Francisci, presenti, se eidem dare et solvere debere libras quadraginta octo, soldos tresdecim et denario sex Janue; et sunt pro sesto vinorum eidem Christofforo et dicto Dominico venditorum et  consignatorum per dictum Petrum.

Traduzione.

……… Cristoforo Colombo figlio di Domenico, maggiore di anni diciannove, e con la presenza, l’autorità, il consiglio e il consenso del detto Domenico suo padre presente ed autorizzante, spontaneamente e di sua conoscenza e non per alcun errore di diritto o di fatto, confessò e in verità pubblicamente riconobbe di dover dare e pagare a Pietro Bellesio di Porto Maurizio, figlio di Francesco, presente, quarantotto lire, tredici soldi e sei denari di Genova; e sono per un resto di vini venduti e consegnati dal detto Pietro al medesimo Cristoforo e al detto Dpmenico.

…………………………………………………..——————————

Foglio Unico (verso). Righe 5-9

Actum Janue, in Fossatello, ad bancum Lazarii Ragii notarii, anno Dominice Nativitatis MCCCCLXX, inditione tercia iuxta morem Janue, die mercurii, ultima octobris…..

Traduzione

Fatto in Fossatello, al banco del notaro Lazzaro Raggio, nell’anno della Natività del Signore 1470, nella terza indizione secondo l’uso di Genova, nel giorno di mercoledì, ultimo di ottobre….

——————————————————————————————–

About Bruno Aloi 789 Articoli
Bruno Aloi. Nato a Genova nel 1941, si diploma nel 1960 presso l'Istituto Tecnico Nautico San Giorgio di Genova. Nel 1966 consegue il titolo professionale di Capitano di Lungo Corso. Laureato in Lettere con la tesi "I Liguri nella Gallia meridionale". Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative (corsi di sopravvivenza, mezzi di salvataggio, antincendio di base ed avanzato, corso superiore radar, familiarizzazione navi chimiche, ) fino all'abilitazione a comandante Certificazione S.T.C.W. 1978/95 rilasciato il 28/1/2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi come presidente del Gruppo Grotte Borgio Verezzi. Nell'ambito delle esplorazioni ipogee visita il Marocco, l'Algeria e la Siria su invito del Ministro del Turismo Siriano. Socio onorario dello Speleo Club de l'Aude et de l'Ariège (Francia). In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove nel 1986 la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Premio Regionale Ligure 1987. Premio "Gente di Mare" 2002. Viareggio. Socio onorario della Società Nazionale di Salvamento. Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria contibuendo al gemellaggio della città di Genova con la città di Latakia (l'antica Laodicea). Giornalista pubblicista dal 14/6/1989 iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti Roma Tessera N. 170551.. Presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento