“El Templete” o ” Columbus Memorial Chapel”. La Habana, Cuba. 1828

Commemora la fondazione de La Habana.

El Templete conosciuto anche come Columbus Memorial Chapel.  Commemora la fondazione de La Habana , nome ufficiale  San Cristobal de la Habana, Cuba.

Copia di un tempio dorico si trova nell’angolo nord-est di Plaza de Armas  all’Habana, Cuba. Fu costruito all’inizio del XIX° secolo sul luogo in cui , nel 1519,  si tennero la prima messa e la prima riunione del consiglio comunale accanto a un enorme albero di ceiba, pianta sacra alle civiltà precolombiane, La ceiba originale fu abbattuta da un uragano nel 1828 e sostituita da una colonna fronteggiata da un piccolo busto di Cristoforo Colombo. Da allora l’albero è stato ripiantato e ancora oggi fa ombra al minuscolo tempio.

CUBA-EL-TEMPLETE-PANORAMA

Templete-1827-1024x768

————————   

La Colonna “Cagigal” di autore anonimo venne eretta nel 1754. Sulla sommità una scultura della Vergine del Pilar il cui originale del 1754 andò perduto.

Il nome della Colonna  è dovuto al suo ideatore il feldmaresciallo Francisco Caxigal de la Vega, poi governatore e capitano generale di Cuba.

La catena intorno al monumento venne  rinnovata nel 1928. 

TEMPLETE-giardino-e-busto-CC-852x1024

El-Templete-de-La-Habana-7

——————————–  

Busto marmoreo di Cristoforo Colombo di scultore sconosciuto.

Dono del vescovo Juan José Diaz Espada y Landa e inaugurato il 19 marzo 1828.

Originariamente era collocato a lato della Colonna Cagigal mentre oggi è posto davanti.

CUBA-EL-TEMPLETE-ENTRATA-GIARDINO

CUBA-FOTO-1

CUBA-FOTO-6

——————————————  

Il busto marmoreo di Cristoforo Colombo

CUBA-EL-TEMPLETE-DOC-BUSTO-DI-CRISTOBAL-COLON

 

——————————- 

Particolare del busto di Cristoforo Colombo.
Templete-doc-doc-front-of-the-building

—————————————   

 

El Templete.   Il tempio venne fatto costruire dal Colonnello Antonio Maria de la Torre y Cardenas. e inaugurato 19 marzo 1828.

La facciata è costituita da un portico con sei colonne doriche, che sorreggono un fregio decorato, e da un frontone prominente con un’iscrizione che ricorda l’inaugurazione.

 

Templete-facciata-1024x768

————————————- 

L’iscrizione sul frontone del tempio che ricorda l’inaugurazione, il 19 marzo 1828.

Templete-pronao-1024x768

——————————————————-  

All’interno del tempio, a tutta parete, sono  raffiguranti  la prima riunione del Cabildo (consiglio comunale) e la prima messa all’ombra di una ceiba e l’inaugurazione del Templete. Al centro della sala è un busto dell’artista, Jean Baptiste Vermay.

Vermay dipinse i quadri “Il Primo Cabildo” e “La Prima Messa” nel giro di tre mesi durante l’anno 1826 dopo essersi documentato storicamente.

Il terzo quadro più imponente rappresenta la cerimonia di inaugurazione del Templete il 18 marzo 1828 alla quale era presente.  La  tela venne abbozzata lo stesso giorno e collocata nell’attuale posizione alcuni mesi dopo quando fu completata. Vermay essendo testimone oculare della cerimonia riprodusse la scena fedelmente, dipingendo le figure del governatore generale dell’isola, Francisco Dionisio Vives, del vescovo Juan José Díaz de Espada che officiava la messa e di un centinaio di assistenti in rappresentanza del governo, esercito, marina, un gruppo di donne inginocchiate tra le quali si è incluso lo stesso pittore con sua moglie Louise Long de Percival, e il clero dell’Abana.

——————————————- 

Il busto di Jean Baptiste Vermay con alle spalle il quadro raffigurante la cerimonia di inaugurazione del Templete il 18 marzo  1828.CUBA-EL-TEMPLETE-de-La-Habana-1-2

——————————————- 

I quadri vennero restaurati in occasione del cinquecentesimo anniversario della fondazione della città nel 2019. (Foto: Jorge Oller)

CUBA-EL-TEMPLETE-IL-PRIMO-CABILDO
“Il Primo Cabildo”.

 

CUBA-EL-CABILDO-LA-PRIMA-MESSA
“La Prima Messa”

 

CUBA-EL-TEMPLETE-FONDAZIONE-1024x497
“Inaugurazione del Templete 18 marzo 1828”

 

About Bruno Aloi 801 Articoli
Bruno Aloi. Nato a Genova nel 1941, si diploma nel 1960 presso l'Istituto Tecnico Nautico San Giorgio di Genova. Nel 1966 consegue il titolo professionale di Capitano di Lungo Corso. Laureato in Lettere con la tesi "I Liguri nella Gallia meridionale". Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative (corsi di sopravvivenza, mezzi di salvataggio, antincendio di base ed avanzato, corso superiore radar, familiarizzazione navi chimiche, ) fino all'abilitazione a comandante Certificazione S.T.C.W. 1978/95 rilasciato il 28/1/2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi come presidente del Gruppo Grotte Borgio Verezzi. Nell'ambito delle esplorazioni ipogee visita il Marocco, l'Algeria e la Siria su invito del Ministro del Turismo Siriano. Socio onorario dello Speleo Club de l'Aude et de l'Ariège (Francia). In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove nel 1986 la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Premio Regionale Ligure 1987. Premio "Gente di Mare" 2002. Viareggio. Socio onorario della Società Nazionale di Salvamento. Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria contibuendo al gemellaggio della città di Genova con la città di Latakia (l'antica Laodicea). Giornalista pubblicista dal 14/6/1989 iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti Roma Tessera N. 170551.. Presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento