Bicentenario del primo grido di indipendenza dell’Ecuador. Quito 1809- 2009. Genova 22 giugno 2009

Sala del Consiglio Vecchio di Palazzo Tursi . Comune di Genova

Sala del Consiglio Vecchio di Palazzo Tursi (sede del Comune di Genova) 22 giugno 2009

Conferenza celebrativa del Bicentenario del primo grido di indipendenza dell’Ecuador Quito 1809- 2009

Data storica di grande significato in quanto, prima della sollevazione di Quito avvenuta il 10 agosto 1809, solamente due nazioni americane erano arrivate alla piena indipendenza: gli U.S.A. il 4 luglio 1776 ed Haiti il 1° gennaio 1804. Il sollevamento durò solo ventiquattro giorni perché la Spagna soppresse la ribellione, ma il 24 maggio 1812 , alle pendici del vulcano Pichincha, le truppe del Gran Maresciallo Sucre sconfissero le forze spagnole del generale Melchor Aymerich liberando in pratica l’Ecuador dal dominio spagnolo.

————————–

L’ICCC (International Committee for Christopher Columbus) ha organizzato lunedì 22 giugno alle ore 16.00 nella prestigiosa Sala del Consiglio Vecchio di Palazzo Tursi (sede del Comune di Genova) una Conferenza celebrativa del Bicentenario “Quito 1809-2009” con il Patrocinio della Regione Liguria, Provincia e Comune di Genova, Consulado General Ecuador en Genova e la Secretaria Nacional del Migrante.

ICCC-primo-grido-indipndenza-Ecuador-1-1024x503

——————–
ICCC-primo-grido-indiprndrnza-Ecuador-1024x478
——————-

Quito, 25 de junio de 2009 .

Comunicato del Ministerio de Relaciones Exteriores, Comercio e Integracion dell’Ecuador che dà notizia della “Conferenza celebrativa del Bicentenario del Primo Grido de Independenza  del Ecuador, Quito 1809-2009).

ALOI-CNC-Noticiario-Ecuador-Bicentenario-aTursi-794x1024
———————————–

Arturo Ontaneda Luciano Consul General de Primera del Ecuador  e Bruno Aloi, presidente dell’ ICCC (International Committee for Christopher Columbus).

ECUADOR-CONSOLE-E-ALOI
———————–

Un gruppo di splendide ragazze ecuadoriane nei loro magnifici costumi tradizionali ha accolto gli invitati lungo lo scalone di Palazzo Tursi  e all’entrata della Sala del Consiglio dove si teneva la  Conferenza.

ECUADOR-DOC-ragazze-allentrata
ECUADOR-Costumi-ecuadoriani
ECUADOR-altri-costumi-ecuadoriani  ECUADOR-agazze-in-costume-tradizionale
ECUADOR-PALAZZO-TURSI-PRIMO-GRIDO-INDIPENDENZA
————————

Lo Janua Coeli Globus, composto da Domenico Alfano flauto, Elisa Franzetti soprano, Mario Delgrosso compositore, ha dato il benvenuto ai partecipanti al Convegno e reso un “Omaggio all’Ecuador” con musiche di Haendel, celebrando nel contempo il 250° anniversario della morte del grande compositore.

ECUADOR-MUSICA-PRIMA
———-

Domenico Alfano flauto ed Elisa Franzetti soprano

ECUADOR-MUSICA-SECONDA
——————-

Elisa Franzett soprano CONVEGNO-ECUADOR-Elisa-Franzettti-soprano

——————————-

Da sinistra: Lucas Luzòn, rappresentante Senami in Italia, S.E. Arturo Ontaneda Luciano Consul General de Primera del Ecuador, Bruno Aloi, presidente dell’ICCC e l’assessore alla cultura, del Comune di Genova Andrea Ranieri.

ECUADOR-PARLATORI-QUATTRO
L’assessore alla cultura, Andrea Ranieri, ha portato i saluti del Sindaco ed ha sottolineato i rapporti con la comunità ecuadoriana che è di gran lunga la più numerosa di tutte le comunità presenti in Liguria. Prendeva la parola, Bruno Aloi, presidente dell’ICCC che ha esposto le ragioni della Conferenza, che ha voluto essere un omaggio ad un paese di grande tradizione storica, presentando al pubblico genovese uno spaccato dell’impegno sociale e culturale di quelli che oramai sono da considerare cittadini genovesi, rimarcando i principi della solidarietà e della conoscenza delle rispettive culture e tradizioni.
A sua volta, S.E. Arturo Ontaneda Luciano, Consul General de Primera del Ecuador, ha ringraziato innanzitutto lo Janua Coeli Globus per lo spettacolo musicale di alto livello, ed ha fatto una panoramica sulla nascita della nazione ecuadoriana e sull’importanza della sollevazione di Quito nel 1809, ed ha concluso parlando degli ottimi rapporti con la città di Genova.  Seguivano gli interventi di Lucas Luzòn, rappresentante Senami in Italia, di Graciela del Pino, presidente COLIDOLAT (Coordinamenteo Ligure Donne Latinoamericane) , di Silvia Campaña Villacis, nota scrittrice ecuadoriana premio letterario internazionale Romeo & Giulietta 2004 e premiata per l’occasione con una targa dell’ICCC. Chiudeva la serie di interventi Jimena Gaibor Moreta direttrice IRFEYAL e Scuola Josè Maria Velaz, con una dotta dissertazione sul naturalista Charles Darwin di cui ricorre il bicentenario della nascita, e sull’arcipleago de Colon (le isole Galapagos) isole nelle quali Darwin portò a compimento la sua teoria sull’evoluzione. L’Istituto Radiofonico “Fe y Alegria” IRFEYAL è un’opera sociale della Compagnia di Gesù., congregazione religiosa che opera in Ecuador dal 1560. Chiudeva la splendida giornata il gruppo “Andinos por el Mundo” con trascinanti musiche ecuadoriane ed il Console Ontaneda visibilmente commosso ringraziava l’ICCC dando appuntamento ad altre manifestazioni .
———————

Silvia Campaña Villacis, nota scrittrice ecuadoriana premio letterario internazionale Romeo & Giulietta 2004 e premiata per l’occasione con una targa dell’ICCC

ECUADOR-SILVIACAMPANA
————————

Pubblico presente

ECUADOR-A-TURSI-primo-grido-indipendenza

 

ECUADOR-TURSI-Pubblico

————————–

GianCarlo Merialdi e signora e dietro  Luigi Mori e la scrittrice ecuadoriana Silvia Campaña

ECUADOR-GianCarlo-Merialdi-e-signora-Luigi-Mori-e-la-scrittrice-ecuadoriana-Silvia-Campana

———-

Seduto Giuseppe Marino Presidente Nazionale della Società Nazionale di Salvamento nonchè vice presidente dell’ ICCC (International Committee for Christopher Columbus).

ECUADOR-DOC-PINO-MARINO-E-uomo-di-san-francesco-da-paola
————————–

Chiudeva la splendida giornata il gruppo “Andinos por el Mundo” con trascinanti musiche ecuadoriane ed il Console Ontaneda visibilmente commosso ringraziava l’ICCC dando appuntamento ad altre manifestazioni .

ECUADOR-Andinos-por-el-Mundo-1-1024x738
———————————-

Articolo dalla rivista “Comunidad Latina”Ecuador-articolo-2

———————————
Informazioni su Bruno Aloi 956 Articoli
Bruno Aloi. Nato a Genova nel 1941, si diploma nel 1960 presso l'Istituto Tecnico Nautico San Giorgio di Genova. Nel 1966 consegue il titolo professionale di Capitano di Lungo Corso. Laureato in Lettere con la tesi "I Liguri nella Gallia meridionale". Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative (corsi di sopravvivenza, mezzi di salvataggio, antincendio di base ed avanzato, corso superiore radar, familiarizzazione navi chimiche, ) fino all'abilitazione a comandante Certificazione S.T.C.W. 1978/95 rilasciato il 28/1/2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi come presidente del Gruppo Grotte Borgio Verezzi. Nell'ambito delle esplorazioni ipogee visita il Marocco, l'Algeria e la Siria su invito del Ministro del Turismo Siriano. Socio onorario dello Speleo Club de l'Aude et de l'Ariège (Francia). In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove nel 1986 la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Premio Regionale Ligure 1987. Premio "Gente di Mare" 2002. Viareggio. Socio onorario della Società Nazionale di Salvamento. Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria contibuendo al gemellaggio della città di Genova con la città di Latakia (l'antica Laodicea). Giornalista pubblicista dal 14/6/1989 iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti Roma Tessera N. 170551.. Presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento