Juan Manuel Núñez Báñez. “Battesimo degli indiani Xval e Pedro”

Nella basilica di  Santa Maria di Guadalupe

Juan Manuel Núñez Báñez. Pittore contemporaneo nativo di  Palma del Contado (Huelva). “Battesimo degli indiani Xval e Pedro”.

Viene ricordato l’ evento, in cui i due indiani, portati da Cristoforo Colombo al rientro dal suo secondo viaggio, ricevono il battesimo, alla presenza dello stesso Ammiraglio e di Antonio de Torres (fratello della governante del principe don Juan). Il quadro si trova sotto il coro della basilica di  Santa Maria di Guadalupe, provincia spagnola di Cáceres. Spagna.


bautismo_guadalupe_colon_guias_historiadores  ————————

Cristoforo Colombo sbarca a Cadice l’11 giugno 1496  rientrando dal suo secondo viaggio.  Dopo aver fatto rapporto ai Re Cattolici  il 29 luglio si reca in visita al Monastero Reale di Santa Maria di Guadalupe facendo dono alla Vergine di una ricca lampada d’argento e di diversi gioielli d’oro. Con l’Ammiraglio ci sono due indiani che celebrano il battesimo , a uno viene dato il nome Cristóbal e all’altro Pedro. 

Nel 1916 padre Acemel ritrovò il certificato di battesimo che riporta la seguente scritta : «Venerdì XXIX dello stesso mese furono battezzati Xval e Pedro
servitori dell’ammiraglio don Xval Colón. I padrini di Xval Antonyo de Torres e Andrés Blázquez di Pedro erano padrini, il Senor Colonel e Senor Comendador
Varela e il baptizolos Lorenzo Fernández cappellano erano padrini».
————————- 

Il battesimo è avvenuto nella basilica del santuario in un fonte battesimale che attualmente corona la fontana situata al centro della Plaza de la Puebla.

Battesimale-a-Guadalupe-1024x778
————————

In prossimità di essa, sul lato sinistro delle scale che danno accesso alla chiesa, è stata collocata, nel 2003, una lapide che ricorda l’evento.

10624933_10202723012652505_203684974798030505_n-1

————————–



	
Informazioni su Bruno Aloi 943 Articoli
Bruno Aloi. Nato a Genova nel 1941, si diploma nel 1960 presso l'Istituto Tecnico Nautico San Giorgio di Genova. Nel 1966 consegue il titolo professionale di Capitano di Lungo Corso. Laureato in Lettere con la tesi "I Liguri nella Gallia meridionale". Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative (corsi di sopravvivenza, mezzi di salvataggio, antincendio di base ed avanzato, corso superiore radar, familiarizzazione navi chimiche, ) fino all'abilitazione a comandante Certificazione S.T.C.W. 1978/95 rilasciato il 28/1/2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi come presidente del Gruppo Grotte Borgio Verezzi. Nell'ambito delle esplorazioni ipogee visita il Marocco, l'Algeria e la Siria su invito del Ministro del Turismo Siriano. Socio onorario dello Speleo Club de l'Aude et de l'Ariège (Francia). In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove nel 1986 la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Premio Regionale Ligure 1987. Premio "Gente di Mare" 2002. Viareggio. Socio onorario della Società Nazionale di Salvamento. Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria contibuendo al gemellaggio della città di Genova con la città di Latakia (l'antica Laodicea). Giornalista pubblicista dal 14/6/1989 iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti Roma Tessera N. 170551.. Presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento