Richard Schlecht. Dipinti per francobolli commemorativi “First Voyage of  Christopher Columbus”. 1992

Emessi congiuntamente dalle Poste statunitensi e italiane.

Richard Schlecht (Dallas, Texas 1936 – Vivente).

Laureato in giornalismo all’Università di Denver si è avvicinato all’arte come illustratore di soggetti militari durante il servizio militare. Specialista in temi di archeologia subacquea, storia marittima e ricostruzione visiva di siti archeologici storici e preistorici. Ha lavorato  con il National Geographic , il National Park Service, Time-Life Books e Colonial Williamsburg. Ha creato opere d’arte per 21 francobolli statunitensi.

Su incarico del Servizio Postale statunitense l’artista Richard Schlecht ha dipinto quattro soggetti per i francobolli  commemorativi dello storico primo viaggio di Cristoforo Colombo nel 1492  emessi congiuntamente con il Ministero delle poste e delle telecomunicazioni italiano il 24 aprile 1992.  

Qui uno dei quattro  dipinti  di  Richard Schlecht  “Crossing the Atlantic” 

bigships1

————————–

I francobolli statunitensi da 29 centesimi presentano in alto le parole “First Voyage of  Christopher Columbus” e sotto una descrizione “Seeking  Queen Isabella’s Support”,  “Crossing the Atlantic”, ”  Approaching Land” e “Coming Ashore”.   

I disegni di Richard Schlecht  raffigurano l’incontro di Colombo con la regina Isabella;  la Nina, la Pinta e la Santa Maria che attraversano l’Oceano Atlantico; tre marinai che guardano verso l’orizzonte mentre si avvicinano all’approdo; e membri della spedizione che sbarcano e incontrano un gruppo di indigeni.

s-l1600

——————————-   

I quattro francobolli italiani da 500 lire presentano lo stesso disegno dei francobolli statunitensi, ad eccezione della denominazione e della dicitura in italiano.  Emessi il 24.02.1992 dalle Poste Italiane in occasione delle Celebrazione Colombiane nel 5^ centenario della scoperta dell’America.  

6658064_orig

————————-

La richiesta di aiuto a Isabella

blob_out

—————————-

Il passaggio dell’Atlantico

blob_out

—————————

L’avvistamento della terra

blob_out

————————–

Lo sbarco nel Nuovo Mondo

blob_out

——————————

About Bruno Aloi 801 Articoli
Bruno Aloi. Nato a Genova nel 1941, si diploma nel 1960 presso l'Istituto Tecnico Nautico San Giorgio di Genova. Nel 1966 consegue il titolo professionale di Capitano di Lungo Corso. Laureato in Lettere con la tesi "I Liguri nella Gallia meridionale". Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative (corsi di sopravvivenza, mezzi di salvataggio, antincendio di base ed avanzato, corso superiore radar, familiarizzazione navi chimiche, ) fino all'abilitazione a comandante Certificazione S.T.C.W. 1978/95 rilasciato il 28/1/2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi come presidente del Gruppo Grotte Borgio Verezzi. Nell'ambito delle esplorazioni ipogee visita il Marocco, l'Algeria e la Siria su invito del Ministro del Turismo Siriano. Socio onorario dello Speleo Club de l'Aude et de l'Ariège (Francia). In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove nel 1986 la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Premio Regionale Ligure 1987. Premio "Gente di Mare" 2002. Viareggio. Socio onorario della Società Nazionale di Salvamento. Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria contibuendo al gemellaggio della città di Genova con la città di Latakia (l'antica Laodicea). Giornalista pubblicista dal 14/6/1989 iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti Roma Tessera N. 170551.. Presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento