Ermita de san Antonio Abad.  Las Palmas de Gran Canaria.

Qui pregò Cristoforo Colombo durante il viaggio di scoperta.

Ermita de san Antonio Abad  (Eremo di sant’ Antonio abate). Las Palmas de Gran Canaria.

La Cappella di Sant’Antonio abate e l’omonima piazza si trovano nel cuore del vecchio quartiere di Vegueta, 1º distretto della città di Las Palmas de Gran Canaria, nelle Isole Canarie.

L’attuale eremo risale al 1757 e fu edificato su quella che in origine era la prima chiesa parrocchiale di San Antonio Abad. Cappella costruita nel 1478 nel “Real de Las Palmas”, accampamento eretto da Juan Rejòn per la conquista dell’isola  e che fu l’embrione dell’attuale città di Las Palmas de Gran Canaria. All’ingresso dell’eremo vi è una targa che recita: “In questo luogo pregò Colombo”, poiché Cristoforo Colombo pregò nell’antico eremo durante il suo viaggio a “Las Indias” nel 1492.


Ermita-de-san-Antonio-Abad-L-as-Palmas-de-Gran-Canaria

————————   

Sulla facciata è stata posta una lapide nel 1893 a ricordo del passaggio di Cristoforo Colombo che qui venne a pregare durante la sosta effettuata all’isola di Gran Canaria durante il viaggio di scoperta.

Dal Giornale di bordo di Cristoforo Colombo riportato dal figlioFernando: “Il sabato ai 25 di agosto  giunsero all’isola della gran Canaria dove il Pinzon con gran fatica era giunto il dì avanti “.   A gran Canaria la Pinta “venne racconciata il meglio che potesse, facendole un nuovo timone, perciò ch’ella, sì come abbiamo detto, aveva perduto il suo e oltre a ciò fece mutare la vela latina in rotonda all’altra caravella, detta la  Niña  affinchè con più quiete e minor pericolo gli altri legni seguisse”.  Nel pomeriggio del primo di settembre le tre navi lasciarono l’isola di gran Canaria per la Gomera dove fecero provviste e “partirono di mattina ai  6 di settembre  del detto anno 1492, che si può  contar come principio dell’impresa e del viaggio per l’Oceano”.Ermida-de-no

———————-

La lapide opera di sconosciuto venne posta nel 1893 e ricorda il passaggio di Cristoforo Colombo che qui venne a pregare, secondo la tradizione locale.

“En este santo lugar orò COLON” . In questo sacro luogo pregò Colombo.

ERMITA-DOC-DOC-1024x736

————————

About Bruno Aloi 822 Articoli
Bruno Aloi. Nato a Genova nel 1941, si diploma nel 1960 presso l'Istituto Tecnico Nautico San Giorgio di Genova. Nel 1966 consegue il titolo professionale di Capitano di Lungo Corso. Laureato in Lettere con la tesi "I Liguri nella Gallia meridionale". Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative (corsi di sopravvivenza, mezzi di salvataggio, antincendio di base ed avanzato, corso superiore radar, familiarizzazione navi chimiche, ) fino all'abilitazione a comandante Certificazione S.T.C.W. 1978/95 rilasciato il 28/1/2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi come presidente del Gruppo Grotte Borgio Verezzi. Nell'ambito delle esplorazioni ipogee visita il Marocco, l'Algeria e la Siria su invito del Ministro del Turismo Siriano. Socio onorario dello Speleo Club de l'Aude et de l'Ariège (Francia). In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove nel 1986 la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Premio Regionale Ligure 1987. Premio "Gente di Mare" 2002. Viareggio. Socio onorario della Società Nazionale di Salvamento. Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria contibuendo al gemellaggio della città di Genova con la città di Latakia (l'antica Laodicea). Giornalista pubblicista dal 14/6/1989 iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti Roma Tessera N. 170551.. Presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento