Rafael Romero de Torres. “Colón saliendo de la Mezquita en 1486”. 1892.

Al Museo de Bellas Artes di Córdoba.

Rafael Romero de Torres ( Córdoba 1865 – Córdoba 1898). 

“Colón saliendo de la Mezquita en 1486”.  (Colombo che esce dalla moschea di  Córdoba nel 1486).  Opera realizzata nel 1892 in occasione del quarto centenario della scoperta del Nuovo Mondo.  Al Museo de Bellas Artes di Córdoba.

La Mezquita (moschea) venne costruita verso la metà dell’VIII° secolo dai musulmani sulla precedente basilica di San Vincenzo d’epoca visigota. Nel 1236 riconquistata la città di  Córdoba da re Ferdinando III di Castiglia tornò al culto cristiano diventando la cattedrale dell’Immacolata Concezione di Maria Santissima.  Nel 1486 Cristoforo Colombo risiedette per qualche mese a Córdoba dove incontrò  i Re Cattolici Ferdinando e Isabella, e  conobbe Beatrice Enrìquez de Arana. 

DOC-DOC-Rafael-Romero-de-Torres-Colón-saliendo-de-la-Mezquita-759x1024
Rafael Romero de Torres. ” Colón saliendo de la Mezquita en 1486″. 1892.

Rafael Romero de Torres sin da giovane manifestò grande talento nella pittura. Cresciuto in una famiglia di artisti, a otto anni entrò, grazie al padre,   nella “Escuela provincial de Bellas Artes”. di Córdoba. Grazie al suo talento gli vennero assegnate numerose borse di studio. Nel 1884 la “Diputaciòn de Córdoba” gli assegnò  una borsa di studio per stabilirsi a Madrid presso la “Real Academia de Bellas Artes de San Fernando” dove studiò scultura combinata con la pittura.  

DOC-DOC-Rafael-Romero-de-Torres-Colón-saliendo-de-la-Mezquita-759x1024  Rafael-RomeTorres-1895-doc
Ritratto di Rafael Romero de Torres. 1895

 Nel 1885 grazie ad una seconda borsa di studio si stabilì a Roma per tre anni. Al termine, tornò in Spagna alternando il suo studio d’artista  tra Madrid e Córdoba.  Passò da opere a tema storico a ritratti e alla pittura sociale. Morì giovanissimo a 33 anni.

 

 

About Bruno Aloi 267 Articoli
Nato a Genova nel 1941, si diploma Istituto tecnico Nautico. Divenuto capitano di lungo corso (1966), è laureato in Lettere. Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative fino all'abilitazione a comandante nel 2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi e nell'ambito delle esplorazioni geografiche visita il Marocco, l'Algeria e la Siria. In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria e presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento