Anna Maria Caravella alla Mostra Internazionale “Artisti del Vecchio e del Nuovo Mondo”. Palazzo Imperiale Genova dall’11 al 22 giugno 2016.

Anna Maria Caravella "Ragazza turca".

Anna Maria Caravella. Pittrice genovese residente a Lido di Camaiore.

Negli ultimi anni ha partecipato a numerose Mostre.  A Cesano Maderno nel 2009  in “ 1000 Artisti a Palazzo.                                                                                                                

A Roma nel 2012  all’Atelier Vanio in una Personale “percezioni di Donna ODI et AMO”.  Sempre a Roma nel 2014 in una  Collettiva al Seraphicum “Femminissage” International Urbis et Artis

Alla Galleria Medicea di Palazzo Medici Riccardi  di Firenze, nel 2014 in una mostra collettiva “L’Ambiente nell’Arte”                                                                                                  

Nel 2015  è allo “Spoleto Festival Art” – Piano Nobile di Palazzo Leonetti Luparini – Collettiva a cura della Baronessa Soares ; e nello stesso anno al Palazzo Ducale di Massa  nella “ II Biennale dell’Acquerello e del Disegno”.                                                                                                                                        

E poi nel 2016  al Palazzo Imperiale Saloni delle Feste  di Genova nei prestigiosi ambienti affrescati dal Cambiaso e dal Rubens.  –Mostra personale,curata dal Dott. Raoul Bollani,                  

Ancora a Spoleto nel 2016 alla “Spoleto Art Festival 2016” – Personale “L’Ignoto alle spalle” a cura della Baronessa Soares

Presente alla Mostra Internazionale d’Arte “Artisti del Vecchio e Nuovo Mondo. Omaggio all’Ecuador” con due opere: “Ragazza turca” e “Donne al pozzo”.  

Palazzo Imperiale di Genova dall’ 11 al 22 giugno 2016..  

Mostra organizzata dal Comitato Internazionale Cristoforo Colombo. 

Tra gli artisti espositori  rappresentanti di diverse nazioni, come  Messico, Italia, Albania, Belgio, Aruba, Cile, Ecuador, Perù, Brasile, Paraguay.

 

MOSTRA-PALAZZO-IMPERIALE-Annamaria-Caravella-foto
Anna Maria Caravella. Dice di lei, il critico d’arte Giovanna Barozzi: “… C’è concretezza espressiva nelle opere di Anna Maria Caravella  … E’  la sfumatura cromatica che delicatamente e sapientemente passa dalla figura al contesto a costituire quella liaison che coniuga lo iato apparente fra i dipinti di soggetti che solo superficialmente vengono riconosciuti come vari e diversi fra loro…  In sintesi, la dolce forza espressiva di Anna Maria Caravella sa catturare quelle “recondite armonie” che allietano e piacevolmente avvincono il nostro animo”.
MOSTRA-PALAZZO-IMPERIALE-ANNA-MARIA-CARAVELLA-ragazza-turca-DOC-DOC-DOC-787x1024-787x1024
Anna Maria Caravella “Ragazza turca”.
MOSTRA-GE-ANNA-MARIA-CARAVELLA-Donna-al-pozzo-DOC
Anna Maria Caravella “Donna al pozzo”.
MOSTRA-PALAZZO-IMPERIALE-MANIFESTO-aggiornato-all8-giugno-1-728x1024
Locandina della Mostra “Artisti del Vecchio e Nuovo Mondo”
MOSTRA-GE-attestato-a-ANNA-MARIA-CARAVELLA-1024x683
Bruno Aloi organizzatore della Mostra  consegna attestato di partecipazione ad Anna Maria Caravella
Informazioni su Bruno Aloi 955 Articoli
Bruno Aloi. Nato a Genova nel 1941, si diploma nel 1960 presso l'Istituto Tecnico Nautico San Giorgio di Genova. Nel 1966 consegue il titolo professionale di Capitano di Lungo Corso. Laureato in Lettere con la tesi "I Liguri nella Gallia meridionale". Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative (corsi di sopravvivenza, mezzi di salvataggio, antincendio di base ed avanzato, corso superiore radar, familiarizzazione navi chimiche, ) fino all'abilitazione a comandante Certificazione S.T.C.W. 1978/95 rilasciato il 28/1/2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi come presidente del Gruppo Grotte Borgio Verezzi. Nell'ambito delle esplorazioni ipogee visita il Marocco, l'Algeria e la Siria su invito del Ministro del Turismo Siriano. Socio onorario dello Speleo Club de l'Aude et de l'Ariège (Francia). In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove nel 1986 la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Premio Regionale Ligure 1987. Premio "Gente di Mare" 2002. Viareggio. Socio onorario della Società Nazionale di Salvamento. Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria contibuendo al gemellaggio della città di Genova con la città di Latakia (l'antica Laodicea). Giornalista pubblicista dal 14/6/1989 iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti Roma Tessera N. 170551.. Presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento