Antonio Susillo Fernández. “Monumento a Colón” . 1891 

Plaza de Colón, Valladolid

Scultore spagnolo Antonio Susillo (Sevilla 1857-1896).   “EL MONUMENTO A CRISTÓBAL COLÓN, ALMIRANTE DE LA MAR OCÉANA”. 1891.   Plaza de Colón, Valladolid.

Inizialmente la scultura  terminata nel 1891 doveva collocarsi nel Parco Centrale dell’Avana a Cuba  per commemorare la scoperta dell’America.  Nel 1898 in seguito alla guerra ispano-americana la Spagna rinunciò alla sovranità sull’isola di Cuba e il monumento venne assegnato alla città di Valladolid dove Cristoforo Colombo morì il 20 maggio 1506. Il monumento venne inaugurato il 15 settembre 1905. Le sculture e rilievi sono in ​​bronzo fusi a Parigi presso le officine Thiebaut Freres mentre il basamento é in granito. La struttura della base è a tronco di piramide con quattro lati, ognuno dei quali contiene rilievi con momenti della vita di Colombo.Negli angoli vi sono quattro grandi figure allegoriche, sedute e distese, trattate in modo naturalistico e sommario, che rappresentano Lo Studio, La Nautica, Il Valore e La Storia.

———————————

 Il monumento in Plaza de Colón, Valladolid.

Susillo-e-Colon-1024x676

 

———————————–

Sulla cuspide del monumento.  “Cristóbal Colón y la alegoría de la Fe”.

Su un globo , dove compare la scritta “Non plus ultra”,  l’Ammiraglio é semi inginocchiato a prua di una barca; alle spalle l’allegoria della Fede, una donna dal volto velato con un calice e una croce tra le mani.

Antonio-Susillo-Monumento-a-Colon

———————————-

Figure allegoriche del Valore (a sinistra) e la Nautica (a destra), lo scudo dei  Re Cattolici e sotto il rilievo della partenza da Palos .

Detalle_del_monumento_a_Cristobal_Colon_en_Valladolid_6-1024x683

—————————————-

Scudo dei Re Cattolici.   

Escudo-de-los-Reyes-Catolicos-Globo-terraqueo-y-alegorias-1024x682

————————

Sulla base i quattro rilievi.

1 – Presentazione e discussione del progetto al Monastero  di Santa María de La Rábida

Relieve-de-la-Presentacion-y-discusion-del-proyecto-1024x497

—————————————

2 – La partenza dal porto di Palos

Detalle_del_monumento_a_Cristobal_Colon_en_Valladolid_7-1024x683

————————–

3 – Lo sbarco a Guanahani il 12 ottobre 1492.

VALLADOLID-PlazadeColon_IMGP2352_cr-2

 

——————————

4 – Il ricevimento  per i Re Cattolici a Barcellona nel 1493.

Relieve-del-Recibimiento-por-los-Reyes-Catolicos-en-Barcelona-en-1493-doc-1024x501

—————————-

Su un lato della piramide, è un medaglione artistico con i busti dei Re Cattolici. Intorno al medaglione la scritta: “FERNANDUS ET  ELISABET : DXG +RES : ET”  

Valladolid_PlazadeColon

—————————–

Sull’altro lato  un medaglione con la vela di una nave su sui compaiono le iniziali coronate di Fernando (F) e Isabella (I).  Sulla vela si trova uno stendardo con  l’effigie della  Vergine Maria col Bambino.  Allusione alla caravella Santa María. Intorno al medaglione l’iscrizione: “PALOS DIA III AGOSTO DE MCCCCX(CII) + GUANAHANI DIA XII DE OCTUBRE DE MCCCCXCII”.

Detalle_del_monumento_a_Cristobal_Colon_en_Valladolid_9-1024x683

————————-

Le quattro grandi figure allegoriche, sedute e distese, poste agli angoli del monumento. che rappresentano lo Studio, la Nautica, il Valore e la Storia.

1- El Estudio (Lo Studio)

VALLADOLID-DOC-_PlazadeColon_IMGP2349-5

El-Estudio

——————-

2- La Nautica.

Un bambino porge una bussola alla personificazione della Navigazione.

VALLADOLID-DOC-DOC

 

——————-

3- El Valor (Il coraggio).

Valladolid_-3

 

———————

4-La Historia (La Storia).

VALLADOLID-5

La-Historia

———————

Antonio Susillo Fernández  ( Siviglia 1855 – Siviglia 1896).

E’ stato uno dei più famosi scultori spagnoli dell’Ottocento. Si è formato presso le Scuole di Belle Arti di Parigi e di Roma . Ha ottenuto premi internazionali  tra i quali la medaglia d’argento nel 1890 all’Esposizione Universale di Parigi.

Morì suicida a soli 41 anni sparandosi alla testa lungo  i binari della ferrovia, all’altezza del molo La Barqueta a Siviglia

VALLADOLID-Antonio-Susillo

———————————–

Valladolid, luglio 1905. La scultura ” Colón y la fe” nel laboratorio pronta per essere portata a coronare il monumento.

Valladolid-la-fede-e-lammiraglio

——————

Informazioni su Bruno Aloi 955 Articoli
Bruno Aloi. Nato a Genova nel 1941, si diploma nel 1960 presso l'Istituto Tecnico Nautico San Giorgio di Genova. Nel 1966 consegue il titolo professionale di Capitano di Lungo Corso. Laureato in Lettere con la tesi "I Liguri nella Gallia meridionale". Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative (corsi di sopravvivenza, mezzi di salvataggio, antincendio di base ed avanzato, corso superiore radar, familiarizzazione navi chimiche, ) fino all'abilitazione a comandante Certificazione S.T.C.W. 1978/95 rilasciato il 28/1/2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi come presidente del Gruppo Grotte Borgio Verezzi. Nell'ambito delle esplorazioni ipogee visita il Marocco, l'Algeria e la Siria su invito del Ministro del Turismo Siriano. Socio onorario dello Speleo Club de l'Aude et de l'Ariège (Francia). In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove nel 1986 la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Premio Regionale Ligure 1987. Premio "Gente di Mare" 2002. Viareggio. Socio onorario della Società Nazionale di Salvamento. Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria contibuendo al gemellaggio della città di Genova con la città di Latakia (l'antica Laodicea). Giornalista pubblicista dal 14/6/1989 iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti Roma Tessera N. 170551.. Presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento