La Salve Regina cantata a bordo della Niña, Pinta e Santa Maria.

Dalle “Storie del Nuovo Mondo”. La vita e i viaggi di Cristoforo Colombo raccontati dal figlio Fernando.
 
Capitolo XXI. Come l’Ammiraglio trovò la prima terra che fu un’isola nell’arcipelago detto de los Lucayos.
“… il giovedì 11 di ottobre dopo mezzogiorno… ebbero manifesti indizi d’essere presso terra… quelli della capitana videro passare vicino un giunco verde e poi un grosso pesce verde di quelli che non s’allontanano dagli scogli… quelli della Pinta videro una canna e presero un bastone lavorato ingegnosamente… quelli della Nina videro uno spino carico di frutti rossi che pareva tagliato di fresco.
Per i quali segni l’Ammiraglio tenendo per cosa certa ch’era vicino a terra, fatta notte, allorché si finiva di dire la Salve Regina che i marinai hanno in costume di cantare ogni sera, egli parlò … pregandoli che la notte vegliassero con attenzione…”

Pensare a quella novantina di naviganti soli nel buio in un mare ignoto raggrupparsi la sera e cantare la Salve Regina certamente non in maniera da manuale ma magari stonati e con parole proprie, e invocare la

Madonna, simbolicamente la propria madre, fa un certo effetto… 
 

 

https://youtu.be/gMufzUX3RUY

 

 

 https://youtu.be/DUMG5iRZu5g
 

 

 

 

 
 
 
About Bruno Aloi 718 Articoli
Bruno Aloi. Nato a Genova nel 1941, si diploma nel 1960 presso l'Istituto Tecnico Nautico San Giorgio di Genova. Nel 1966 consegue il titolo professionale di Capitano di Lungo Corso. Laureato in Lettere con la tesi "I Liguri nella Gallia meridionale". Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative (corsi di sopravvivenza, mezzi di salvataggio, antincendio di base ed avanzato, corso superiore radar, familiarizzazione navi chimiche, ) fino all'abilitazione a comandante Certificazione S.T.C.W. 1978/95 rilasciato il 28/1/2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi come presidente del Gruppo Grotte Borgio Verezzi. Nell'ambito delle esplorazioni ipogee visita il Marocco, l'Algeria e la Siria su invito del Ministro del Turismo Siriano. Socio onorario dello Speleo Club de l'Aude et de l'Ariège (Francia). In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove nel 1986 la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Premio Regionale Ligure 1987. Premio "Gente di Mare" 2002. Viareggio. Socio onorario della Società Nazionale di Salvamento. Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria contibuendo al gemellaggio della città di Genova con la città di Latakia (l'antica Laodicea). Giornalista pubblicista dal 14/6/1989 iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti Roma Tessera N. 170551.. Presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento