Giovanni Battista Paggi, “La Gloria di Colombo”. Circa primo decennio del 17° secolo.

a Palazzo Rosso , via Garibaldi-Genova

La gloria di Colombo di Giovanni Batista Paggi-Palazzo Rosso Genova

“La Gloria di Colombo”.

Disegno a matita e penna. Gabinetto disegni e stampe a Palazzo Rosso, Genova.

Circa primo decennio del XVII° secolo.

Inizialmente attribuito a Lazzaro Tavarone (Genova 1556 – Genova 1640).

Attribuito in seguito dallo storico dell’arte Piero Boccardo a Giovanni Battista Paggi (Genova 1554 – Genova 1627).

Piero Boccardo laureato nel 1980 in Storia dell’arte presso l’Università di Genova,  ha  perfezionato gli studi presso l’Università Autonoma di Madrid e il Museo del Louvre a Parigi. Nel 1989 ha conseguito il dottorato di ricerca con una tesi sul collezionismo genovese del XVII e XVIII secolo.

COLOMBO-ARTE-LAZZARO-TAVARONE-1024x676
La gloria di Colombo di Giovanni Batista Paggi-Palazzo Rosso Genova
About Bruno Aloi 280 Articoli
Nato a Genova nel 1941, si diploma Istituto tecnico Nautico. Divenuto capitano di lungo corso (1966), è laureato in Lettere. Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative fino all'abilitazione a comandante nel 2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi e nell'ambito delle esplorazioni geografiche visita il Marocco, l'Algeria e la Siria. In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria e presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento