El otro Cristobal – Cuba/Francia 1962

Altri titoli:

The other Christopher

L’autre Cristobal

Titolo secondario in Francia: Cristobal le marin

Diretto e sceneggiato da: Armand Gatti

Durata: 115′

Fotografia: Henry Alecan

Musica originale : Gilberto Valdes

Suono: Christian Hackpill

Montaggio: Roberto Bravo, Julio Montelongo

Produzione:Eddie Ulrich Test Films  I.C.A.I.C. (Instituto Cubano de Arte e Industria Cinematograficos)

Direttorer artistico:Hubert Monloup

Lingua; spagnolo e sottotitoli in francese

Genere: dramma fantastico 35 mm,  bianco e nero

Note : i negativi sono conservati presso l’ Instituto Cubano del Arte e Industrias Cinematográficos (ICAIC)

Premio: Il film ha rappresentato Cuba nel 1963 al Festival di Cannes ed ha vinto il Premio  “Écrivains de cinéma et de télévision”.

Produttori: Antoine Maestrati, Miguel Mendoza

 

Cast:         

  • Jean Bouise  (Cristoforo)
  • Alden Knight (Julio)
  • Bertina Acevedo  (Vergine Maria)
  • Pierre Chaussat
  • Gilda Hernandez
  • Georgia Galvez
  • Marc Dudicourt
  • Carlos Ruiz de la Tejera
  • José Antonio Rodriguez
  • Eduado Manet
  • Sandra Mirabal
  • Agustin Campos
  • Eslinda Nunez

 

Trama  e commenti:

da Dizionario dei film, Firenze, Sansoni, 1968

“Anastasio si è impadronito del cielo e terrorizza un villaggio. Ma Cristobal, il marinaio, guida gli uomini del villaggio e lo sconfigge con l’aiuto della Vergine. Tornato sulla terra, scopre di nuovo l’America. In chiave allegorica, e in un cielo di cartapesta, Gatti ha ambientato una favola-sacra che trasfigura elementi del folclore popolare per dar loro una dimensione nuova, e la interrompe a tratti con canzoni che propongono fasi di riflessioni e di straniamento. Con la sua confusione pirotecnica, il film coglie i caratteri essenziali di una rivoluzione e del mondo contadino, e con il rifiuto di ogni tipo di “realismo socialista” dà a Cuba un film affascinante quanto confuso, straordinario quanto “discutibile” nel senso buono del termine, pieno di trovate visive e narrative.

cata_oeuvres_Films_realises_62746_ElOtroCristobal-19621

cata_oeuvres_Films_realises_62746_ElOtroCristobal-19621  El-otro-Cristobal

cata_oeuvres_Films_realises_62746_ElOtroCristobal-19621  El-otro-Cristobal  II-4a

cata_oeuvres_Films_realises_62746_ElOtroCristobal-19621  El-otro-Cristobal  II-4a  II-4b-El-otro-Cristobal

cata_oeuvres_Films_realises_62746_ElOtroCristobal-19621  El-otro-Cristobal  II-4a  II-4b-El-otro-Cristobal  II-5a-El-otro-Cristobal

 

 

About Bruno Aloi 397 Articoli
Nato a Genova nel 1941, si diploma nel 1960 presso l'Istituto Tecnico Nautico San Giorgio di Genova. Nel 1966 consegue il titolo professionale di Capitano di Lungo Corso. Laureato in Lettere con la tesi "I Liguri nella Gallia meridionale". Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative (corsi di sopravvivenza, mezzi di salvataggio, antincendio di base ed avanzato, corso superiore radar, familiarizzazione navi chimiche, ) fino all'abilitazione a comandante Certificazione S.T.C.W. 1978/95 rilasciato il 28/1/2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi come presidente del Gruppo Grotte Borgio Verezzi. Nell'ambito delle esplorazioni ipogee visita il Marocco, l'Algeria e la Siria su invito del Ministro del Turismo Siriano. Socio onorario dello Speleo Club de l'Aude et de l'Ariège (Francia). In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove nel 1986 la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Premio Regionale Ligure 1987. Socio onorario della Società Nazionale di Salvamento. Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria contibuendo al gemellaggio della città di Genova con la città di Latakia (l'antica Laodicea). Giornalista pubblicista dal 14/6/1989 iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti Roma Tessera N. 170551.. Presidente del Comitato Nazionale per Colombo.