Arnaldo Zocchi. Monumento a Cristoforo Colombo. 1930

Passeggiata a mare di Lavagna (GE)

Scultore Arnaldo Zocchi (Firenze 1862 – Roma 1940).  Indicato a volte anche come Arnoldo.

Statua bronzea di Cristoforo Colombo  realizzata nel 1930.

Il monumento si trova a Lavagna vicino al porticciolo all’inizio della passeggiata a mare. 

Lavagna-intero
Monumento a cristoforo Colombo. Lavagna.

La scultura di Arnaldo Zocchi. 

Lavagna-intero  Lavagna-DOC-statua-bronzea
Arnaldo Zocchi. Statua bronzea di cristoforo Colombo.

La statua bronzea poggia su un basamento di marmo  ai cui piedi sta il globo con il Nuovo Continente scoperto da Cristoforo Colombo in primo piano.

Lavagna-intero  Lavagna-DOC-statua-bronzea  Lavagna-DOC-globo
Il globo con in primo piano il Nuovo Continente.

Parte posteriore del monumento  con Cristoforo Colombo che guarda il mare.

Lavagna-intero  Lavagna-DOC-statua-bronzea  Lavagna-DOC-globo  Lavagna-1
Parte posteriore del monumento

Alla base posteriore una scritta ricorda il 1930, anno della realizzazione della scultura.

Lavagna-intero  Lavagna-DOC-statua-bronzea  Lavagna-DOC-globo  Lavagna-1  Lavagna-1930-DOC-
1930. Anno della realizzazione della scultura.

Un nedaglione con l’effigie di Angelo Bianchi  che finanziò il monumento e la scritta sottostante che lo ricorda. Bianchi discendeva da da una nota famiglia di marmisti di Lavagna che iniziò la proproa attività nel 1854.

Lavagna-intero  Lavagna-DOC-statua-bronzea  Lavagna-DOC-globo  Lavagna-1  Lavagna-1930-DOC-  Lavagna-4
Medaglione con l’effigie di Angelo Bianchi che donò il monumento e che viene ricordato nella scritta sottostante.

La scrittaLavagna-intero  Lavagna-DOC-statua-bronzea  Lavagna-DOC-globo  Lavagna-1  Lavagna-1930-DOC-  Lavagna-4  Lavagna-scritta

Lo scultore fiorentino Arnaldo Zocchi fu autore di numerosi monumenti, tra i quali una statua equestre di Garibaldi a Bologna, una delle quattro Vittorie alate poste sul Vittoriano di Roma,   il monumento ai Martiri della Rivoluzione del 1799 ad Altamura, la statua equestre del generale Manuel Belgrano inaugurata il 12 ottobre 1927. Sue opere si trovano in Argentina, Egitto e Stati Uniti. In Bulgaria è conosciuto col titolo significativo: “il divin fiorentino”. Addiritttura il 29 settembre 1900 il giornale “Vechernata Poshta” (La Posta della Sera) pubblicava il testo poetico inviato da un lettore   “Grazie alla sua arte Zocchi eleva noi – bulgari – e la nostra storia al cielo“.

Lavagna-intero  Lavagna-DOC-statua-bronzea  Lavagna-DOC-globo  Lavagna-1  Lavagna-1930-DOC-  Lavagna-4  Lavagna-scritta  Lavagna-Arnoldo-Zocchi
Lo scultore Arnaldo Zocchi

 

 

 

 

 

 

About Bruno Aloi 482 Articoli
Bruno Aloi. Nato a Genova nel 1941, si diploma nel 1960 presso l'Istituto Tecnico Nautico San Giorgio di Genova. Nel 1966 consegue il titolo professionale di Capitano di Lungo Corso. Laureato in Lettere con la tesi "I Liguri nella Gallia meridionale". Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative (corsi di sopravvivenza, mezzi di salvataggio, antincendio di base ed avanzato, corso superiore radar, familiarizzazione navi chimiche, ) fino all'abilitazione a comandante Certificazione S.T.C.W. 1978/95 rilasciato il 28/1/2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi come presidente del Gruppo Grotte Borgio Verezzi. Nell'ambito delle esplorazioni ipogee visita il Marocco, l'Algeria e la Siria su invito del Ministro del Turismo Siriano. Socio onorario dello Speleo Club de l'Aude et de l'Ariège (Francia). In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove nel 1986 la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Premio Regionale Ligure 1987. Premio "Gente di Mare" 2002. Viareggio. Socio onorario della Società Nazionale di Salvamento. Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria contibuendo al gemellaggio della città di Genova con la città di Latakia (l'antica Laodicea). Giornalista pubblicista dal 14/6/1989 iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti Roma Tessera N. 170551.. Presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento