Vittorio di Colbertaldo. Monumento a Christopher Columbus. San Francisco, California.

Inaugurato il 12 ottobre 1957.

Statua bronzea di Cristoforo Colombo, opera dello scultore , conte Vittorio di Colbertaldo (Forlì 1902 – Verona 1979). 

Vittorio-Di-Colbertaldo-telegraph_Hill_San_Francisco-649x1024
Vittorio di Colbertaldo. Il monumento a Cristoforo Colombo a San Francisco, California.

Vittorio di Colbertaldo di nobile famiglia bassanese si diplomò all’Accademia d’arte Cignaroli di Verona. 

Nel 1935 si trasferì a Roma, per insegnare scultura al Liceo artistico statale.  Fece parte del gruppo di artisti-soldati che nel 1942 presentarono le loro opere in una mostra itinerante “Italiani in armi”. Mostra  che da Roma passò alla Biennale di Venezia per proseguire poi per  Berlino, Monaco, Vienna, Budapest e Bucarest.  

Vittorio-Di-Colbertaldo-telegraph_Hill_San_Francisco-649x1024  Vitttorio-Di-Colbertaldo-immagine-doc
lo scultore Vitttorio Di Colbertaldo al lavoro

Tra le sue opere, due monumenti a Cristoforo Colombo a Miami (1953) e San Francisco (1957), la statua equestre del principe Diponegoro a Giacarta, il colossale Amedeo di Savoia duca d’Aosta all’aeroporto di Gorizia  e il monumento  ai Marinai d’Italia a Taranto (1973). 

Vittorio-Di-Colbertaldo-telegraph_Hill_San_Francisco-649x1024  Vitttorio-Di-Colbertaldo-immagine-doc  Colbertaldo-doc-monumento_marinai
Vittorio di Colbertaldo. Monumento ai Marinai d’Italia, Taranto. 1973.

Il monumento a Cristoforo Colombo  di San Francisco in California, si trova sulla collina  “Telegraph Hill” al centro del parcheggio per la visita alla vicina “Coit Tower”.

Colombo con lo sguardo rivolto ad occidente guarda verso il Golden Gate e la baia di San Francisco.  Indossa un ampio mantello , porta al collo una catenina con una grande croce e nella mano sinistra tiene un documento dove sta scritto “yo el rey … yo la reyne” .  Sulla spada si trova un’altra scritta ” buscar el levante por el poniente” 

La statua poggia su una piccola base di cemento e un  anello di pietra con quattordici segmenti in marmo circonda la scultura.  Venne inaugurata il 12 ottobre 1957 ed eretta grazie alla Comunità Italiana di North Beach , storico e vivace quartiere di San Francisco  noto come “Little Italy”.

Vittorio-Di-Colbertaldo-telegraph_Hill_San_Francisco-649x1024  Vitttorio-Di-Colbertaldo-immagine-doc  Colbertaldo-doc-monumento_marinai  Vittorio-di-COLBERTALDO-1-panorama
Panorama sul Golden Gate e la Baia di San Francisco. Foto di Artandarchitecture-sf.
Vittorio-Di-Colbertaldo-telegraph_Hill_San_Francisco-649x1024  Vitttorio-Di-Colbertaldo-immagine-doc  Colbertaldo-doc-monumento_marinai  Vittorio-di-COLBERTALDO-1-panorama  Vittorio-Di-Colbertaldo-Coit
Monumento a Colombo e alle spalle la Coit Tower.

Una pietra sull’anello a sinistra di Colombo ricorda i donatori che hanno reso possibile la realizzazione dell’opera.

Vittorio-Di-Colbertaldo-telegraph_Hill_San_Francisco-649x1024  Vitttorio-Di-Colbertaldo-immagine-doc  Colbertaldo-doc-monumento_marinai  Vittorio-di-COLBERTALDO-1-panorama  Vittorio-Di-Colbertaldo-Coit  Vittorio-di-Colbertaldo-enorme-1024x488

Ai lati della lapide le scritte:   “to Christopher Columbus discoverer of America ” e ” october 12, 1957″

Vittorio-Di-Colbertaldo-telegraph_Hill_San_Francisco-649x1024  Vitttorio-Di-Colbertaldo-immagine-doc  Colbertaldo-doc-monumento_marinai  Vittorio-di-COLBERTALDO-1-panorama  Vittorio-Di-Colbertaldo-Coit  Vittorio-di-Colbertaldo-enorme-1024x488  Vittorio-Di-Colbertaldo-foto-di-Art
Particolare della statua. Foto di Artandarchitecture-sf.

Riguardo al 12 ottobre 1957, il giornale di San Francisco commentava che:
“Cantanti, marinai delle navi americane e italiane in porto e nella baia, e spettatori si sono fermati in reverente silenzio mentre la statua di 12 piedi (3,66 metri) di Cristoforo Colombo veniva scoperta e inaugurata oggi sulla collina del  Telegraph Hill. La scultura è un lavoro dello scultore italiano Vittorio di Colbertaldo. Il weekend del Columbus Day sarà evidenziato qui, domani, con una parata”.

Vittorio-Di-Colbertaldo-telegraph_Hill_San_Francisco-649x1024  Vitttorio-Di-Colbertaldo-immagine-doc  Colbertaldo-doc-monumento_marinai  Vittorio-di-COLBERTALDO-1-panorama  Vittorio-Di-Colbertaldo-Coit  Vittorio-di-Colbertaldo-enorme-1024x488  Vittorio-Di-Colbertaldo-foto-di-Art  Vittorio-di-colbertaldo-San-Francisco-Christopher_Columbus_by_Vittorio_Di_Colbertaldo_-_Telegraph_Hill_San_Francisco_CALIF-DOC
Altra prospettiva della statua di Christopher Columbus

 

About Bruno Aloi 474 Articoli
Bruno Aloi. Nato a Genova nel 1941, si diploma nel 1960 presso l'Istituto Tecnico Nautico San Giorgio di Genova. Nel 1966 consegue il titolo professionale di Capitano di Lungo Corso. Laureato in Lettere con la tesi "I Liguri nella Gallia meridionale". Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative (corsi di sopravvivenza, mezzi di salvataggio, antincendio di base ed avanzato, corso superiore radar, familiarizzazione navi chimiche, ) fino all'abilitazione a comandante Certificazione S.T.C.W. 1978/95 rilasciato il 28/1/2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi come presidente del Gruppo Grotte Borgio Verezzi. Nell'ambito delle esplorazioni ipogee visita il Marocco, l'Algeria e la Siria su invito del Ministro del Turismo Siriano. Socio onorario dello Speleo Club de l'Aude et de l'Ariège (Francia). In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove nel 1986 la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Premio Regionale Ligure 1987. Premio "Gente di Mare" 2002. Viareggio. Socio onorario della Società Nazionale di Salvamento. Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria contibuendo al gemellaggio della città di Genova con la città di Latakia (l'antica Laodicea). Giornalista pubblicista dal 14/6/1989 iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti Roma Tessera N. 170551.. Presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento