Lope de Vega. “Il Nuovo Mondo scoperto da Cristoforo Colombo”.

Einaudi Editore Torino. 1992

Félix Lope de Vega Carpio (1562 – 1635), scrittore, poeta e drammaturgo spagnolo, conosciuto come Lope de Vega.

“Il Nuovo Mondo scoperto da Cristoforo Colombo”.

Titolo originale “El Nuevo Mundo descubierto por Cristóbal Colón”

Tragicommedia in tre atti in versi.

A cura di Sergio Bullegas. Traduzione di Sergio Bullegas.

Giulio Einaudi Editore Torino. 1992.

BIBLIOTECA-CNC-ICCC-Lope-de-Vega-577x1024
Lope de Vega. “Il Nuovo Mondo scoperto da Cristoforo Colombo”.

 

Nota di colore. 

Nell’Atto Primo, Scena Seconda Colombo si presenta al re del Portogallo con queste parole “Io, sommo re di Lusitania, sono Cristoforo Colombo; nacqui a Nervi, povero sobborgo di Genova, fiore dell’Italia”

BIBLIOTECA-CNC-ICCC-Lope-de-Vega-577x1024  LOPE-DW-VEGA-DOC-DOC-DOC
Ritratto di Lope de Vega, attribuito al pittore spagnolo  Eugenio Cajés.s.

Note sul libro in quarta di copertina.

Madrid 1614. Un Lope de Vega cinquantaduenne prende gli ordini religiosi. Cinque anni prima, nel congedare un suo trattatello di poetica teatrale in versi, ha confessato d’aver già scritto quattrocentottantatre commedie. Ora sente che può provarsi anche con un argomento «delicato» come la conquista del Nuovo Mondo, che data ormai di centoventidue anni. Nasce cosí El Nuevo Mundo descubierto por Cristóbal Colón, tragicommedia in tre atti in versi, che vede dipanarsi l’avventura della scoperta dapprima nelle difficili trattative del Ligure con i vari stati regnanti (Inghilterra, Portogallo, Spagna), pesantemente scettici sull’impresa; poi ce la rievoca, per cosí dire, in «presa diretta», nello sbarco dello scopritore, nei singolari primi contatti con gli indigeni, nella loro evangelizzazione.

 

 

About Bruno Aloi 478 Articoli
Bruno Aloi. Nato a Genova nel 1941, si diploma nel 1960 presso l'Istituto Tecnico Nautico San Giorgio di Genova. Nel 1966 consegue il titolo professionale di Capitano di Lungo Corso. Laureato in Lettere con la tesi "I Liguri nella Gallia meridionale". Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative (corsi di sopravvivenza, mezzi di salvataggio, antincendio di base ed avanzato, corso superiore radar, familiarizzazione navi chimiche, ) fino all'abilitazione a comandante Certificazione S.T.C.W. 1978/95 rilasciato il 28/1/2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi come presidente del Gruppo Grotte Borgio Verezzi. Nell'ambito delle esplorazioni ipogee visita il Marocco, l'Algeria e la Siria su invito del Ministro del Turismo Siriano. Socio onorario dello Speleo Club de l'Aude et de l'Ariège (Francia). In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove nel 1986 la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Premio Regionale Ligure 1987. Premio "Gente di Mare" 2002. Viareggio. Socio onorario della Società Nazionale di Salvamento. Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria contibuendo al gemellaggio della città di Genova con la città di Latakia (l'antica Laodicea). Giornalista pubblicista dal 14/6/1989 iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti Roma Tessera N. 170551.. Presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento