Nassau, Bahamas. Statua di Cristoforo Colombo. 1830.

Di fronte alla Government House, sede del Governatore Generale delle Bahamas.

Monumento a Cristoforo Colombo. Nassau, Bahamas.

Nassau, Old Town. Statua di Cristoforo Colombo.

La statua è posta sulla scalinata che porta alla Government House, residenza ufficiale del Governatore Generale delle Bahamas. 

Era stata progettata a Londra da un assistente dello scrittore americano Washington Irving, biografo di Cristoforo Colombo.  

Alta 12 metri  è stata posta a Nassau, nel 1830, di fronte al Government House dalla governatrice James Carmichael Smyth.

Come scrive Harry La Tourette Foster, nella sua opera “La crociera dei Caraibi “, (Dodd, Mead & Company, 1935. Pagina 50),  la statua è “notevole per la sua dimensione piuttosto che per la sua arte”. 

Sulla statua,  Alpheus Hyatt Verrill, “Indie Occidentali di oggi “, (Dodd, Mead & Company, 1931. Pagina 236),  ha scritto : “È fortunato che la statua sia etichettata, altrimenti nessuno potrebbe mai immaginare che la figura incassante e piratica, con un cappello di cravatta snodato sulla testa e Una toga sulla sua spalla, è destinata a rappresentare Colombo “.

 

COLOMBO-MONUMENTO-NASSAU-BAHAMAS-Government-House-1024x672
Monumento a Cristoforo Colombo. Nassau, Bahamas.
COLOMBO-MONUMENTO-NASSAU-BAHAMAS-Government-House-1024x672  COLOMBO-MONUMENTO-NASSAU-BAHAMAS-Sede-governo.-DOC-1024x669
Government House, residenza ufficiale del Governatore Generale delle Bahamas.
About Bruno Aloi 362 Articoli
Nato a Genova nel 1941, si diploma nel 1960 presso l'Istituto Tecnico Nautico San Giorgio di Genova. Nel 1966 consegue il titolo professionale di Capitano di Lungo Corso. Laureato in Lettere con la tesi "I Liguri nella Gallia meridionale". Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative (corsi di sopravvivenza, mezzi di salvataggio, antincendio, corso superiore radar) fino all'abilitazione a comandante nel 2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi e nell'ambito delle esplorazioni geografiche visita il Marocco, l'Algeria e la Siria su invito del Ministro del Turismo Siriano. Socio onorario dello Speleo Club de l'Aude et de l'Ariège (Francia). In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove nel 1986 la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Socio onorario della Società Nazionale di Salvamento. Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria contibuendo al gemellaggio della città di Genova con la città di Latakia (l'antica Laodicea). Presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento