José Marcelo Contreras y Muñoz. “Ritratto di Cristoforo Colombo”. 1853.

José Marcelo Contreras y Muñoz (Granada 1827 – Granada 1892). 

Olio su tela  131 x 98 cm. “Ritratto di  Cristoforo Colombo”.  1853.        

José-Marcelo-Contreras-y-Muñoz-Retrato-de-Cristóbal-Colón
José Marcelo Contreras y Muñoz. “Retrato de Cristóbal Colón”. 1853.

José Marcelo Contreras y Muñoz  studiò alla “Escuela de Bellas Artes” di Granada. 

Nel 1847 continuò i suoi studi a Madrid presso la “Escuela de Bellas Artes de San Fernando”. 

Nel 1854 si e trasferì a Córdoba, dove  fu nominato direttore del Museo della città. A partire dal 1861 si dedicò all’insegnamento, dapprima nella “Escuela de Bellas Artes de Cádiz” e dopo  in quella di Valencia.

Nel 1864 con il quadro “La duda de san Pedro” (Il dubbio di san Pietro)  ottenne la medaglia di seconda classe all’ Exposición Nacional de ­Bellas Artes. 

Nel 1865 si trasferì a Madrid, dove insegnò alla “Escuela de Bellas Artes de San Fernando”. 

About Bruno Aloi 265 Articoli
Nato a Genova nel 1941, si diploma Istituto tecnico Nautico. Divenuto capitano di lungo corso (1966), è laureato in Lettere. Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative fino all'abilitazione a comandante nel 2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi e nell'ambito delle esplorazioni geografiche visita il Marocco, l'Algeria e la Siria. In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria e presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento