Alberto Germán Franco Romero “Monumento a Cristoforo Colombo”.

Moguer, 6 agosto 2006

Busto di Cristoforo Colombo opera dello scultore Alberto Germán Franco Romero

Monumento a Cristoforo Colombo eretto il 6 agosto 2006 a Moguer.

Opera dello scultore Alberto Germán Franco Romero nato  a Siviglia nel 1970 con studio in Sierra de Aracena(Huelva).

Moguer-Alberto-doc
lo scultore Alberto Germán Franco Romero
Moguer-Alberto-doc  Moguer-DOC-DOC-Alberto-Germán-2006-774x1024
Busto di Cristoforo Colombo opera in bronzo dello scultore Alberto Germán Franco Romero.

Il monumento è stato eretto durante le manifestazioni per la commemorazione del V° Centenario della morte di Cristoforo Colombo. 

La data coincideva col 514° anniversario della partenza della Niña , Pinta e Santa Maria il 6 agosto 1492. 

La colonna alta cinque metri si  trova nella “Plaza de las monjas” (Piazza delle monache) essendo collocato di fronte al Monastero di Santa Clara . 

Nella chiesa del Monastero Colombo e l’equipaggio della Niña passarono la notte del 16 marzo 1493 in veglia e preghiera.  Il voto era stato fatto per essere sopravvissuti ad una tempesta sulla via del ritorno.

Sul piedistallo nella parte frontale si trova la scritta : Moguer a Cristobal Colón en el V Centenario de su muerte.

Moguer-Alberto-doc  Moguer-DOC-DOC-Alberto-Germán-2006-774x1024  Moguer-bel-monumento-a-Colon
Monumento a Cristoforo Colombo nella “plaza de las monjas de Moguer”.

 

Altre scritte fanno riferimento al coinvolgimento della città di Moguer  con l’epopea della scoperta.

Scritta sulla sinistra: Los hermanos Niño aportaron la carabela “Niña” o “Santa Clara” de su propiedadenla que regresaron con el Almirante y dieron la gran noticia del DescubrimientoLa madrugada del 16 demarzo de 1493Colón y los de Moguer velaron y cumplieron voto de gratitud en la iglesia de las Clarisas.

Scrittaposteriore:  Tras la firma de las Capitulacionesen abril de 1492Colón regresó a esta villa y en laplaza pública hizo leer dos cartas reales conminando al vecindario a socorrerle con hombres y barcossiendo testigo y fedatario del hecho el escribano público Alonso Pardo.

Scritta sulla destra:                           Cristóbal Colón negoció en Moguer su viaje a las Indiaslogrando el apoyo de laabadesa Inés Enríquezde Juan Rodríguez Cabezudo –dueño de la mula que trasladó a frJuan Pérez a SantaFe y a quien confióantes de embarcarla custodia de su hijo Diego-, la familia Niño y otros moguereños.

 

 

 

Moguer-Alberto-doc  Moguer-DOC-DOC-Alberto-Germán-2006-774x1024  Moguer-bel-monumento-a-Colon  Moguer-basamento-Monumento_a_Colon4_20170114-1024x768
Basamento del monumento.

Alla base della colonna, scolpita su bronzo, compaiono quattro scene che raccontano i legami di Cristoforo Colombo con Moguer:

Nella prima Colombo  consegna suo figlio Diego a Juan Rodríguez Cabezudo di Moguer.

Nella seconda,  parla con i fratelli Niño nel porto di Moguer sul rio Tinto con la caravella Niña alle sue spalle.

Nella terza,  si imbarca sulla Niña insieme ai marinai di Moguer.

Nella quarta, nella chiesa del Monastero di Santa Clara esaudisce il voto per essersi salvato dalla tempesta.

About Bruno Aloi 243 Articoli
Nato a Genova nel 1941, si diploma Istituto tecnico Nautico. Divenuto capitano di lungo corso (1966), è laureato in Lettere. Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative fino all'abilitazione a comandante nel 2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi e nell'ambito delle esplorazioni geografiche visita il Marocco, l'Algeria e la Siria. In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria e presidente del Comitato Nazionale per Colombo.

Commenta per primo

Lascia un commento