Columbus entdeckt Krähwinkel – Germania 1954

Titolo internazionale in inglese:

Columbus discovers Kraehwinkel

Noto anche come:   6000 km liebe (Austria)

Regia: Ulrich Erfurth, Alexander Paal

Prima uscita: 10 agosto 1954 Duisburg (Germania Occidentale)

Società di produzione: Real-Film GmbH

Distribuzione:   Europa-Filmverleih AG

Produzione: Gyula Trebitsch

Sceneggiatura:  Alexander Paal, Axel von Ambesser

Fotografia: Erich Claunigk

Musica originale: Michael Jary

Genere: commedia in bianco e nero

Lingua: tedesco

Durata: 93′

Cast:

  • Eva Kerbler (Eva Wagner)
  • Charlie Chaplin Jr  (Jimmy Hunter )
  • Rudolf Platte      (Lüttgen)
  • Paola Loew        (Suzi Merzheim )
  • Sydney Chaplin (Clark Hunter )
  • Paul Westermeier (Maier, Bürgerrmeister )
  • Carl Wery          (Merzheim, Uhrmacher  )
  • Paul Henckels
  • Ursula Herking  (Wagner, Apothekerin )
  • Harald Maresch
  • Joseph Egger
  • Hubert von Meyerinck
  • Albert Florath
  • Helmuth Rudolph
  • Christiane Jansen

Trama:  “Amici  si recano  nella città di Krähwinkel con l’intenzione di americanizzarla…”

Columbus-entdeckt-Krähwinkel_2_groß

Columbus-entdeckt-Krähwinkel_2_groß  kraeh

 

About Bruno Aloi 190 Articoli
Nato a Genova nel 1941, si diploma Istituto tecnico Nautico. Divenuto capitano di lungo corso (1966), è laureato in Lettere. Molteplici sono i momenti che segnano il percorso di Bruno Aloi, da ufficiale di coperta agli incarichi in diverse specializzazioni formative fino all'abilitazione a comandante nel 2002. Particolarmente significativa è la sua attività in campo culturale, per un decennio soprintende alla promozione delle grotte di Borgio Verezzi e nell'ambito delle esplorazioni geografiche visita il Marocco, l'Algeria e la Siria. In qualità di Presidente dell'Associazione per il Recupero del Genovesato, Bruno Aloi promuove la riapertura dei forti genovesi Sperone e Begato, con eventi di spettacolo, mentre partecipa all'iniziativa "Artisti per il Centro Storico" (1990). Tra le altre cariche assunte, lo ricordiamo presidente di Al Sham, associazione per le relazioni tra Italia e Siria e presidente del Comitato Nazionale per Colombo.